Forex News Trader

Forex News Trader

ACQUISTA Forex News Trader SU TRADING LIBRARY

Potrà sorprendervi che inizi il primo capitolo di un libro sul trading sulle news incitando ad andare “piano” nel trading. In effetti, il News Trading è un’attività veloce e precisa che non tollera che un trader sia lento nell’agire o che abbia incertezze.
Per contro, come avrete modo di costatare leggendo il seguito del libro, la tecnica di precisione che ho defi nito negli anni ha un’effi - cacia eccezionale ed è di una semplicità estrema.
Il mio sforzo è stato quello di mettere a punto una semplice serie di regole che potessero essere imparate da chiunque con poco sforzo e soprattutto che non richiedessero molto pensiero per essere adoperate. A differenza di tecniche a lungo termine, come quella spiegata approfonditamente nel mio libro precedente: “Forex Freedom”, il trading sulle notizie non consente di rifl ettere con tranquillità sul trade che si sta considerando. In un trade fatto con la cosiddetta tecnica “Long Term” si entra raramente a mercato mentre si è dinnanzi allo schermo. Il più delle volte s’inseriscono degli ordini pendenti a fi ne di giornata e probabilmente si ha tutto il tempo, il giorno successivo, di aggiustare il tiro e riposizionare stop loss e take profit.

Il trading sulle notizie avviene invece a orari molto precisi e predeterminati in cui le notizie economiche sono visibili a tutto il mondo economico e fi nanziario e le conseguenze di queste si ripercuotono sul trading d’innumerevoli individui. In quei momenti i movimenti sono davvero molto ampi e spesso improvvisi, anche se tutto tende a smorzarsi in pochi minuti.
Abbiamo battezzato questa strategia con l’acrostico N.I.TR.O. che signifi ca: “News Impact TRading Opportunity” (Opportunità di trading dovuta all’impatto delle notizie) con l’intento di manifestare quando i movimenti del mercato possano essere esplosivi in queste situazioni.
Faccio spesso un’analogia per spiegare le caratteristiche della tecnica sulle notizie e il suo uso. La tecnica è un problema risolto; le osservazioni sono codifi cate e il metodo è stato semplifi cato e reso facile da adoperare. Questo punto non è più un problema e quindi applicare la tecnica è come aprire una porta con la giusta chiave.

Forex News Trader

ACQUISTA Forex News Trader SU TRADING LIBRARY

Nulla di più facile ma l’agitazione del mercato e la necessità di agire velocemente, esercitano su di voi una pressione esagerata, come se un orso vi corresse alle calcagna.
Ecco quindi che un’azione semplice come aprire la porta con una chiave, diventa molto problematica a causa dell’orso che v’insegue. Non si tratta tanto di diventare più robusti mentalmente o più capaci di rilassarsi per gestire l’emotività di queste situazioni. Si tratta piuttosto di allenarsi a vivere queste situazioni tante e tante volte al punto di riuscire a girare la chiave nella serratura nonostante i bramiti dell’orso alle vostre spalle.
Lo scopo di questa mia dissertazione sulle tecniche di trading e l’aspetto della velocità, scaturisce dal fatto che in Professione Forex, dopo un migliaio d’iscritti che sono passati attraverso il nostro sistema educativo, posso essere sicuro di una cosa precisa: hanno molti più risultati e li hanno più in fretta quelle persone che prima diventano pratiche nel trading con tecniche a lungo termine e solo dopo di ciò si orientano agli stili di trading veloci, com’è appunto il trading sulle news. Non si tratta di una mia opinione o di un paterno discorso basato sul buon senso per consigliare al trader medio di “tradare responsabilmente” (mi vengono in mente certi spot di bevande alcoliche che alla fi ne recitano il doveroso consiglio di “bere responsabilmente”). Il motivo per cui ripeto questo è che abbiamo fatto esperimenti di didattica molto precisi negli anni in cui abbiamo consegnato il cosiddetto servizio Premium, cioè l’abbonamento mensile che porta un trader a visionare corsi e a frequentare webinar, muovendosi su di un percorso graduale per diventare un professionista dei mercati.
C’è stato un periodo in cui insegnavamo contemporaneamente sette tecniche ai nostri iscritti.
Alcune di breve, alcune di medio e altre di lungo termine. Come sempre, noi di PFx abbiamo lo strumento del campionato mensile che facciamo fare agli iscritti, per misurare le nostre performance (spero vi sia chiaro che le nostre performance come insegnati sono i risultati del trading dei nostri iscritti) e quello che avevamo notato in quel periodo era che solo una percentuale di circa il 20% aveva risultati buoni per un periodo prolungato. Qualcuno avrebbe anche potuto accontentarsi di un risultato del genere perché se è vero che solo il 5% dei trader guadagna qualcosa, signifi ca che stavamo facendo comunque quattro volte meglio della media.
La nostra indole tuttavia è quella di sforzarsi sempre di far salire una statistica pertanto siamo andati ad analizzare il perché i risultati fossero così incerti nella maggioranza dei partecipanti alla gara mensile

Forex News Trader

ACQUISTA Forex News Trader SU TRADING LIBRARY

Scoprimmo che gli errori che costoro facevano non erano degli errori di dettaglio o errori minori, uniti magari a una certa dose di sfortuna, nonostante ciascuno di loro affermasse con convinzione di aver applicato con precisione la tecnica e soltanto la tecnica. Gli errori che vedevamo nei conti che i partecipanti ci rendevano visibili con myfxbook (uno strumento per rendere visibili in sola lettura i conti di trading) erano errori madornali. Non si trattava di situazioni in cui ci sono 100 cose da fare e se ne sbagliano 2 per distrazione. Si trattava piuttosto di casi in cui su 100 cose da fare ne venivano fatte di scorrette 102!
Scherzi a parte, potete prendere l’affermazione che segue come un buon principio di trading: “se una tecnica è buona, ci vogliono ripetuti errori grossolani per farla fallire in un conto di trading”.
Fu così che in quel periodo iniziammo a osservare più da vicino cosa facevano i trader del Premium e dedussi che era necessario fare un down grade delle tecniche. Presi la decisione impopolare di imporre a tutti di adoperare solo ed esclusivamente una tecnica di lungo periodo. Misi a punto più precisamente la Long Term (che divenne molto tempo dopo il contenuto del libro Forex Freedom) e diedi un nuovo impulso al campionato di trading mensile, spronando tutti a parteciparvi. I risultati furono impressionanti. I risultati di trading s’innalzarono su base immediata e, nonostante quasi tutti gli iscritti fossero nel Premium da soli 2 mesi, iniziarono a migliorare i loro risultati.
Dopo pochi mesi misurai di nuovo le nostre statistiche e costatai che il 50% dei partecipanti aveva risultati molto buoni dopo circa quattro mesi e mezzo di permanenza nel Premium. Notai anche che, curiosamente, le persone che provenivano da esperienza di trading con tecniche precedenti, impiegavano in media un mese e mezzo in più rispetto ai neofi ti puri per diventare profi ttevoli. Forse questo era il sibntomo del fatto che dovevano “depurarsi” di qualche cattiva abitudine, prima di acquisire il nuovo modo di operare. Qualcuno potrebbe considerare che avere il 50% dei Premium che ottengono buoni risultati implica che l’altro 50% abbia cattivi risultati e che quindi ci sia poco da vantarsi nell’aver ottenuto un simile miglioramento.
Per spiegare quanto questo invece sia un risultato straordinario, voglio far notare che diverse persone iscritte non hanno il tempo di seguire le lezioni passo dopo passo con lo stesso ritmo del programma, vuoi per impegni familiari o per questioni di lavoro personali. Questo signifi ca che invece di arrivare a essere profi ttevoli in quattro mesi e mezzo impiegheranno 6 mesi

Forex News Trader

ACQUISTA Forex News Trader SU TRADING LIBRARY

La cosa più importante però, era che un cambiamento radicale nell’approccio al trading aveva quasi triplicato le statistiche, nonostante uno sparuto gruppetto d’iscritti si fosse lamentato della rigidezza del programma e dell’obbligo di partire con tecniche poco “eccitanti” come la Long Term (loro parole testuali).
Il successo di questo cambiamento è da imputarsi all’aumento di gradualità che il programma ha sperimentato e il motivo per cui vi ho raccontato quest’aneddoto è che la gradualità è proprio la cosa che probabilmente viene trascurata da un trader alle prime armi. Sa a mala pena cosa è un pip e si lancia in tecniche di “scalping estremo” lette in un ebook di qualche trader sconosciuto. Risultato: la disfatta del conto. Niente di cui stupirsi granché! Vorrei quindi avervi trasmesso la necessità di essere graduali nel trading e in particolare con le tecniche veloci come la N.I.TR.O., perché fare errori grossolani vi renderà insicuri e incerti con conseguenze di peggiorare ulteriormente le vostre performance. Detto questo, vorrei anche far notare che il trading sulle news ha tantissime caratteristiche positive che spesso le persone non apprezzano per il valore che hanno. Passiamole in rassegna ad una ad una:

- il News Trading è semplice: ci sono poche regole e sono facili da capire. Le varianti sono poche e facili da riconoscere;
- ha percentuali di vincita elevate: per quanto sia molto variabile la performance che può ottenere un neofi ta da questa strategia, sono elevate;
- sapete quando inizia e fi nisce la seduta di trading: siete occupati da poco prima della news a un’ora o poco più dopo l’orario.
- Dormite flat: alla fine di ogni seduta con ogni probabilità sarete fuori dal mercato, con grandi vantaggi per la qualità del sonno.

I contro possono essere riassunti con:

- richiede di essere veloci a prendere decisioni: non potete esitare o fare confusione con le chiavi, avendo un orso alle calcagna;
- richiede attenzione mentre la si pratica: in quelle poche ore che sedete davanti allo schermo, la vostra attenzione sarà assorbita dal trading.

Anche da un semplice paragone, il numero di pro è superiore di gran lunga a quello dei contro. Questo basta a definirla una tecnica interessante e valida.

Forex News Trader

ACQUISTA Forex News Trader SU TRADING LIBRARY

La palestra di trading La mia fi lippica sulla necessità di rendere le cose più graduali l’ho fatta. Ora dunque, possiamo passare a dire qualche parola su come farla. Ovviamente uno potrà cominciare con il trading in demo per poi passare al trading con piccoli conti, in modo da non rischiare troppo, mentre ci si concede di fare ancora degli errori di gioventù.
Se volete allenarvi intensivamente però, dovrete aspettare delle news che siano in calendario e quindi non vi si presenteranno frequenti occasioni. Un piccolo trucco che potete usare per simulare il mercato durante gli scossoni delle news è quello di usare Metatrader ® (la piattaforma di trading più conosciuta al mondo) in modo leggermente improprio.
In Metatrader® c’è una voce di menu che consente di visualizzare il “Tester Strategia”, una sorta di ambiente di simulazione per trading system automatici (vedi Figura 1).
Questo comando farà apparire la fi nestra dedicata ai trading system per consentire di scegliere un qualsiasi TS e poi, recuperando dati sull’andamento del mercato nel passato, mostrerà come si svolge il grafi co nell’ora e data che si è scelto di visualizzare. Questo piccolo espediente vi consentirà di “rivivere” dopo molto tempo l’andamento del mercato con tutte le sue caratteristiche.

L’accortezza sta nello scegliere possibilmente un TS che non apra mai posizioni a mercato nella situazione in cui ci si trova, così non ci sarà altro che un grafi co che scorre come se ci si trovasse nel giorno che abbiamo impostato. Dovrete stare pronti con il mouse per fermare l’avanzamento del grafi co quando è il momento di comprare e/o vendere e possibilmente annotare il prezzo cui si è deciso di comprare. In questo modo avrete chiaro cosa sarebbe successo se aveste tradato con la vostra tecnica proprio in quella situazione.
Per i Premium di PFx questo espediente non è nuovo perché adoperano tutti i giorni degli expert advisors che abbiamo disegnato noi per allenarsi nel trading. In particolare per la Long Term, abbiamo sviluppato un expert da far funzionare esclusivamente su Tester Strategia come spiegato sopra. Le funzionalità dell’EA consentono anche di calcolare il corretto stop loss, il rischio che si va a fare usando un determinato lotto di coppie di valuta, e memorizza i risultati alla fi ne del periodo mostrando i grafi ci di avanzamento.
Insomma in quel caso abbiamo costruito una vera e propria palestra di allenamento per la Long Term che gli iscritti usano per addestrarsi continuamente. Per il trading sulle News non c’è un expert dedicato a questa cosa ma si può fare abbastanza bene con un expert qualsiasi, fermando la piattaforma quando si considera di fare un trade di allenamento.
In generale quindi, tenete sempre a mente il principio di allenarvi parecchio. Non esiste qualcosa come l’aver fatto troppo allenamento. Esiste invece la situazione frequente in cui ci si allena troppo poco.

Indice